Questo sito utilizza dei cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione accetti la policy sui cookies.
In caso contrario, ti invitiamo ad abbandonare la navigazione di questo sito.

8 novembre - Salute mentale: gli incontri di Jonas in libreria

Jonas Brescia è il centro di clinica psicoanalitica che nuova libreria Rinascita ospita ormai da tre anni, in occasione dei cicli di incontri sulla psicanalisi rivolti al pubblico della città.
Nel programma di quest’anno, che prende il via mercoledì 8 novembre, la presentazione del libro di Maria Laura Bergamaschi, Adolescenti migranti e nuovo mondo. Geografie dell’inconscio, in calendario il 31 gennaio 2018, affronta un tema particolarmente vicino al lavoro concretamente svolto dalla cooperativa sociale La Rete, impegnata nella gestione di un Centro di Accoglienza per richiedenti asilo, oltre che nei servizi per la salute mentale erogati sul territorio bresciano.
All’accoglienza che prevede la risposta ai primi bisogni materiali, infatti, gli operatori del Centro accompagnano l’attenzione e la cura per le situazioni di disagio in cui si trovano gran parte dei giovani arrivati in Italia dopo un lungo e travagliato viaggio dall’Africa. La ricerca delle risposte ai casi più o meno acuti di sofferenza psicologica in tali contesti rappresenta una nuova frontiera nel lavoro dell’operatore che si impegna ad aprire il dialogo con chi è straniero.
Perciò, La Rete rivolge la sua attenzione ad una ricerca come quella contenuta nell’opera di Maria Laura Bergamaschi che «A partire dall'esperienza clinica con adolescenti migranti» suggerisce di «pensare lo strumento psicoanalitico come una possibilità per l'essere umano, al di là della cultura d'appartenenza, di reperire una parola che aiuti a soggettivare la propria storia, a recuperare la differenza che caratterizza l'unicità della sua esistenza, perché la vita sia possibile, proprio a partire da quell'essere stranieri che ci accomuna».

la locandina del ciclo di incontri